Carceri, penalisti a Messina: situazione grave

MESSINA. Una grave situazione di sovraffollamento, pochi agenti di polizia penitenziaria ma anche alcuni aspetti positivi. E' quanto emerso oggi dopo il sopralluogo della delegazione degli avvocati della camera penale di Messina nel carcere di Gazzi.     Gli avvocati hanno visitato i reparti maschile e femminile, il nido, l'infermeria, le sale operatorie riscontrando forti contraddizioni. Se da un lato infermeria e sale operatorie sono apparse di buon livello dall'altro sono stati evidenziati alcuni gravi problemi. "Posso dire di aver trovato una situazione generale di buon livello - ha detto l'avvocato Massimo Marchese, vicepresidente della Camera Penale - ci sono aspetti davvero positivi ma anche cose che mi hanno fortemente turbato. In particolare mi ha impressionato l'eccessivo sovraffollamento. Celle anche con 12 persone accalcate in uno spazio angusto, bagni sporchi, aria viziata. Credo che si debba intervenire urgentemente per ristabilire condizioni di migliore vivibilità".     Nella struttura, che può ospitare 253 detenuti, attualmente si trovano 412 reclusi. Altra problema è il numero carente degli agenti di polizia penitenziaria in servizio. La pianta organica ne prevede 293, ma la disponibilità attuale è di 161.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati