Mafia, ecco i beni sequestrati a Civello

La Dia ha messo i sigilli a 13 auto, disponibilità bancarie e finanziarie e 145 tra ville e appartamenti

PALERMO. Secondo gli inquirenti sarebbe "socialmente pericoloso" per i suoi precedenti di riciclatore di denaro illecito e per il suo inserimento negli organigrammi mafiosi: per questo la Dia ha sequestrato tutto il patrimonio dell'imprenditore palermitano Francesco Civello, 76 anni, ritenuto prestanome e socio del costruttore mafioso Francesco Zummo.    Secondo gli investigatori, infatti, il vero dominus della attività imprenditoriale di Civello sarebbe stato Zummo che ne avrebbe influenzato scelte e indirizzi.    Al costruttore, a cui sono stati sequestrati beni per oltre 200 milioni di euro, e a Zummo, viene contestato anche di avere occultato parte del tesoro dell'ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino. Zummo ha accompagnato due volte in Canada i figli dell'ex sindaco, assistendoli nell'acquisto di immobili attraverso l'intermediazione della mafia canadese.    La Dia ha sequestrato a Civello 13 auto, disponibilità bancarie e finanziarie e 145 tra ville e appartamenti

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati