Famiglia in ospedale dopo avere mangiato funghi a Piazza Armerina

PIAZZA ARMERINA. Una famiglia di 4 persone ha rischiato di morire avvelenata da un fungo tossico che cresce nei sottoboschi di Piazza Armerina (En). I 4, fra cui un figlio di 14 anni, risiedono in Contrada Saldano e sono finiti nel pronto soccorso dell'ospedale Chiello perché colti da malore.
I medici hanno capito subito che poteva trattarsi di ingestione da funghi tossici ed hanno informato i carabinieri che si sono recati a casa della famiglia per risalire al tipo di fungo ingerito dai 4, favorendo così la terapia. Nell'abitazione della famiglia i militari hanno trovato un altro contenitore di funghi già cotto e conservato in frigo. E' stato un esperto micologo della zona, Filippo Cancaré, ad individuare il tipo di fungo che stava provocando la tragedia: si tratta dell'Omphalotus olearius, di colore arancione, che si trova nelle piante di quercia o ruvolo. Il fungo viene classificato dai manuali scientifici come tossico-velenoso.
Ogni anno a Piazza Armerina sono numerosi i casi di persone avvelenate dai funghi. Nel 2009 un uomo che aveva ingerito la terribile Amanite falloide, uno di funghi più velenosi al mondo, rimanendo in bilico tra la vita e la morte per giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati