Lombardo: "Nessuna guerra con Berlusconi"

Il presidente della Regione smentisce gli attriti con il capo del Governo. Sull'eolico: "Il suo stop è stato un grande malaffare"

PALERMO. Per il presidente della Regione  Sicilia Raffaele Lombardo "non c'é nessuna guerra in atto con  Berlusconi". Il leader del Mpa lo ha osservato oggi a Verona a  margine del forum italo russo sulle energie rinnovabili. "Da parte nostra c'é - ha puntualizzato Lombardo - un  rapporto non solo istituzionalmente corretto e politicamente  positivo. Mi auguro che si possa ancora di più migliorare". Intervenendo al forum Italo-Russo sulle energie rinnovabili, il Governatore ha parlato poi dell'eolico: "L'eolico - ha precisato Lombardo - era il più grande malaffare degli ultimi 50 anni. Noi ci affideremo al
fotovoltaico integrato su serra". Lombardo ha tuttavia ammesso che in quest'ultimo caso nascono difficoltà legate al credito e alla burocrazia. "Quest'ultimo ostacolo lo risolviamo con il nuovo piano che prevederà la semplificazione burocratica - ha spiegato -. Per il credito c'é bisogno di fondi di garanzia: oggi c'é un sistema creditizio poco propenso a finanziare il piccolo o il piccolissimo. E' necessario che si apra la cassaforte per finanziare un investimento molto produttivo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati