Soldi in cambio di assunzioni: una condanna a Messina

MESSINA. Il Gup di Messina Maria Teresa Arena ha condannato a tre anni, per millantato credito e per  minacce, Santo Grasso, 62 anni, portantino dell'ospedale Papardo arrestato lo scorso giugno e assolto dall'accusa di truffa.    L'uomo avrebbe assicurato lavoro e assunzioni ad alcune persone, in cambio di denaro. Quattro anni fa promise a due fratelli il suo interessamente per farli assumere come infermieri al Papardo: i due diedero a Grasso seimila euro e due telefoni cellulari ma, non ottennero mai il lavoro.    Con lo stesso sistema l'uomo si fece pagare da un uomo che chiedeva lavoro per la figlia e da una coppia. Furono le stesse vittime a denunciare Grasso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati