Anche l'Italia è nel mirino di Al Qaeda

Lo afferma l'americana Abc News che tra le nazioni-bersaglio include Gran Bretagna, Francia, Germania e Belgio. Dietro il piano di attacco ci sarebbe Osama Bin Laden

ROMA. I gruppi terroristici che vogliono colpire in Europa avrebbero scelto già gli obiettivi e tra questi ci sarebbero, oltre alle citate Gran Bretagna, Francia e Germania, anche l'Italia e il Belgio.   
Lo afferma l'americana Abc News in un servizio esclusivo che cita fonti autorevoli dell'intelligence.    
Dando seguito alle informazioni di ieri sul lancio di un possibile 'allarme generale' per i turisti in Europa, che il Dipartimento di Stato starebbe valutando in queste ore, Abc spiega che le preoccupazioni emerse in questi ultimi giorni su una nuova ondata di attentati "stile Mumbai" si basano su nuovi elementi acquisiti dai servizi segreti.     
"I gruppi terroristici hanno selezionato i loro obiettivi, completato la sorveglianza, eluso gli arresti e ora sono pronti a colpire gli aeroporti e le attrazioni turistiche" scrive Abc; ed è per questo che "il Dipartimento di stato è pronto a lanciare un inconsueto avviso per i viaggiatori americani in Europa".     
Citando "numerose fonti" Abc scrive che "si ritiene che gli obiettivi conosciuti includano Inghilterra, Francia e Germania. Altri Paesi europei, inclusi Italia e Belgio, sono a loro volta obiettivi, secondo quanto affermano fonti molteplici".

Già tre giorni fa la stampa britannica aveva parlato di nuove minacce nei confronti dell'Europa. Secondo il Daily Telegraph tra gli obiettivi vi sarebbero stati anche Italia e Spagna. Il funzionario citato dal giornale aveva però definito la minaccia "credibile ma non circostanziata" e dalla Germania erano stati esclusi "rischi imminenti di attentati".     
In Italia il ministro degli Esteri Franco Frattini e dell'Interno Roberto Maroni hanno sottolineato come pur restando "altissima la nostra guardia" non vi sarebbe, secondo il capo della Farnesina, "alcun allarme particolare per l'Italia.    
"Noi siamo parte di un network di intelligence che ha evidenziato potenziali rischi anche per l'Italia: stiamo guardando con attenzione alla situazione che ritengo comunque sotto controllo" ha affermato ieri Roberto Maroni, rispondendo a una domanda sull'esposizione dell'Italia alle minacce del terrorismo internazionale e ha ricordato a tal proposito, che "alcuni giorni fa c'é stata una operazione in diversi Paesi europei che ha portato all'arresto di presunti terroristi pachistani".      
E' proprio da lì che verrebbe il pericolo maggiore: dal Pakistan - martellato nelle ultime settimane dai droni americani - Osama Bin Laden avrebbe "benedetto" il piano e in qualche modo vi avrebbe apposto la propria firma, e di etnia afghana o pachistana sono i sospetti cittadini britannici o tedeschi che l'intelligence Usa avrebbe individuato tra coloro che stanno preparando l'offensiva terroristica.     
Nel frattempo comunque il livello di allerta si è impennato in tutta Europa e si sono moltiplicati in queste ore i falsi allarmi in un'ondata che ha attraversato il continente e che hanno visto protagonisti stazioni e aeroporti in Francia, Belgio, Germania e Gran Bretagna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati