Amianto alla Fincantieri, al processo familiari vittime parte civile

Cinque operai dello stabilimento di Palermo sono morti, altri tre sono gravemente malati

Sicilia, Cronaca

PALERMO. I familiari di cinque operai della Fincantieri di Palermo, morti in seguito all'inalazione delle fibre di amianto, e di tre dipendenti della stessa azienda, gravemente ammalati, si sono costituiti parte civile davanti al gup di Palermo Lorenzo Matassa che celebra l'udienza preliminare a carico dei tre ex responsabili della società imputati di omicidio colposo plurimo e lesioni gravissime.
Le vittime sono assistite dall'avvocato Fabio Lanfranca. Saranno parti civili anche la Fiom, Legambiente e la Camera del Lavoro.
Questa in corso è la quarta tranche della maxi inchiesta sulle morti da amianto a Palermo. Una si è conclusa con la condanna degli  imputati - gli stessi comparsi oggi davanti al gup - Giuseppe Cortesi, Luciano Lemetti e Antonio Cipponeri, oltre che alla pena detentiva, a risarcimenti milionari. Il processo è stato rinviato al 27 ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati