Pizzo al centro scommesse: due arresti a Palermo

In manette sono finiti Orazio Catanzaro, 29 anni e Carmelo Scurato, 64 anni. Il commerciante taglieggiato ha anche raccontato alla polizia di un pestaggio

PALERMO. La polizia ha arrestato Orazio Catanzaro, 29 anni, e Carmelo Scurato, 64 anni, per tentata estorsione al titolare di un centro scommesse palermitano. Scurato è il nonno di Santina Renda, la bimba sparita nel marzo del 1990 e mai più ritrovata.
La misura cautelare è stata emessa dal gip Piergiorgio Morosini su richiesta dei pm Annamaria Picozzi e Amelia Luise.   
Ad agosto del 2009 il commerciante, che aveva già subito diverse intimidazioni, trovò davanti al locale l'ennesimo messaggio minatorio: un mazzo di fiori e una bottiglietta di liquido infiammabile.    
Autore dell'avvertimento Catanzaro, che però fu visto e raggiunto da una volante della Polizia mentre si chinava davanti alla saracinesca. Inseguito dagli agenti fu bloccato insieme al complice Scurato. Il mazzo di fiori e la bottiglietta erano gli ultimi di una lunga serie di avvertimenti fatti al commerciante, che aveva però denunciato alla polizia sia i danneggiamenti che la visita degli estorsori.     
Catanzaro e Scurato, secondo quanto detto dalla vittima, sarebbero andati da lui quando ancora il centro scommesse era in allestimento per consigliargli di 'mettersi a posto' col pizzo. Il commerciante aveva anche raccontato agli investigatori di avere subito un vero e proprio pestaggio da due banditi che gli avevano rubato 500 euro e un orologio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati