Andujar testimonial di scuola per portieri

L'estremo difensore rossazzurro con un video di benvenuto saluta i giovani calciatori della "Arqueros Bahia": "Ho capito a 7 anni che il mio ruolo era quello di difendere tra i pali"

Sicilia, Qui Catania

CATANIA. Il portiere del Catania, Mariano Andujar, con un video di benvenuto saluta i giovani calciatori che impareranno a difendere tra i pali in una nuova scuola per portieri a Bahia Blanca nella provincia di Buenos Aires, la “Arqueros Bahía”.
“Ho iniziato a giocare nel Yupanqui, la squadra del mio quartiere – racconta l’estremo difensore rossazzurro al sito della scuola calcio - dove andavo con amici all'età di cinque anni. A 7 anni ho capito che questo era il mio ruolo ed era quello che avrei voluto fare poi da grande. Un amico mi disse che la squadra locale non aveva portieri e alla fine presero me. I miei genitori sono stati importantissimi nella mia carriera. Mio padre non mi ha mai abbandonato e aveva sempre una parola di incoraggiamento anche quando le cose non andavano bene. Lo scorso anno ho attraversato un momento non molto positivo qui a Catania e anche in quella occasione furono di aiuto i consigli che mi dava mio padre da piccolo. Ovviamente anche mia moglie e i miei figli mi sono di grande sostegno, senza di loro non potevo stare in Europa”. Andujar ha anche parlato di Nazionale: “E' qualcosa di importante e che ti riempie di felicità. E' un premio che ripaga tutte le fatiche fatte in passato ed è il sogno di qualunque calciatore”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati