Operazione contro la ‘ndrangheta, nove arresti

CROTONE. La polizia ha eseguito stamani nove ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di  altrettanti presunti affiliati alle cosche dei cosiddetti  Papaniciari e Vrenna-Corigliano-Bonaventura, egemoni sul territorio di Crotone. Il provvedimento è scaturito in seguito alla richiesta della Dda di Catanzaro nel corso della celebrazione del processo con rito abbreviato scaturito dalle operazioni Eracles e Perseus a carico di 93 indagati, sulla base di ulteriori elementi raccolti dagli uomini del Servizio centrale operativo e dalla squadra  mobile di Crotone nei confronti di soggetti appartenenti alle cosche, accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso, detenzione illegale di arsenali di armi da fuoco, estorsioni e danneggiamenti nei confronti di imprenditori locali e traffico di eroina, cocaina, hascisc e marijuana.     
Tra i destinatari delle misure cautelari, parte dei quali già detenuti in carcere, figurano, tra gli altri, il boss del gruppo scissionista dei Papaniciari, Pantaleone Russelli, di 37 anni, reggente della cosca, nonché i suoi più stretti collaboratori, Domenico Elia (34), Domenico Pace (33), Vincenzo Fradina (35), oltre a Rocco Aracri, custode delle armi della cosca e di oltre un chilo di materiale esplosivo, con cui venivano confezionate le "pipe bomb".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati