Aps Palermo, dipendenti in stato agitazione

PALERMO. I lavoratori della provincia di Palermo di Acque potabili siciliane (Aps) sono in stato di agitazione. La decisione è stata presa dai sindacati Filcem Cgil, Femca Cisl e Uilcem Uil.
"La protesta - spiegano i sindacati - giunge dopo vari incontri con i vertici societari e con il presidente della Provincia, Giovanni Avanti, ai quali è seguita un'assemblea per discutere della messa in liquidazione della società".         
I sindacati manifestano "grande preoccupazione" per la salvaguardia dei livelli occupazionali e per la qualità del servizio erogato, "che deve garantire - proseguono – efficienza di primo livello, senza ulteriore aumento della tariffe per i cittadini". I lavoratori si riservano "tutte le azioni necessarie per la risoluzione della vertenza, con l'attivazione di un tavolo di crisi che veda il coinvolgimento della prefettura".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati