Incidenti stradali, morti nel Messinese: chiusa indagine

BARCELLONA POZZO DI GOTTO. I carabinieri hanno notificato tre avvisi di conclusioni indagini  ad altrettanti dipendenti dell'area tecnica del Comune di Terme Vigliatore (Messina), accusati di omicidio colposo.    
Secondo il pm Francesco Massara, sarebbero responsabili della la morte di Anna Maria Coppolino, 47 anni, e dei suoi due figli, Antonella Trifiletti di 14 anni e Rosario di 18, deceduti a dicembre del 2008. I tre, originari di Rodì Milici, stavano tornando a casa a bordo di una Fiat Palio quando per un cedimento della strada, non segnalato, precipitarono nel torrente Mazzarrà.    
I tecnici, secondo l'accusa, avrebbero dovuto indicare con un'apposita segnaletica lo smottamento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati