Palermo, sedicenne rapinava i suoi coetanei: arrestato

Secondo la polizia è responsabile di almeno quattro episodi. Le vittime adescate con storie fantasiose, come presunti torti subiti dalla sorella

PALERMO. Rapinatore provetto a soli 16 anni. Non un caso isolato, in una città dove la moda delle baby gang sembra imperversare senza alcun controllo. Il minorenne terrorizzava i suoi coetanei con l’aiuto di un complice, non ancora identificato. Prima li fermava, poi gli sfilava via tutto quello che avevano. Gli agenti della polizia del commissariato di San Lorenzo lo hanno così arrestato, perché giudicato responsabile di quattro rapine in concorso.


Pare che il sedicenne abbia agito in pochi mesi, sempre nella stessa zona e sempre ripetendo la stessa strategia per approcciare le sue vittime: con un motorino rosso, sempre in compagnia del suo complice fidato, si avvicinava alla “preda” in piazza Europa, dove attendeva che i suoi coetanei uscissero da una sala giochi. A quel punto, inventava delle storie assurde: torti alla sorella, comportamenti troppo audaci, furto di un cellulare.


Il minorenne incalzava la vittima, confuso e sorpreso, e probabilmente anche spaventata. E così, nel giro di poco tempo, il sedicenne approfittava dello “stordimento” per rubare al malcapitato di turno i pochi spiccioli che aveva in tasca e i cellulari. Un modus operandi che non è passato inosservato agli agenti di polizia, che grazie anche alle testimonianze delle stesse vittime, sono riusciti ad individuare il sedicenne, che è finito in manette. Adesso il rapinatore ragazzino si trova presso il carcere Malaspina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati