Maxirissa a Paternò: quattro in manette

Gli arrestati sono tutti parenti tra loro. La lite ha coinvolto una trentina di persone nel centro della cittadina in provincia di Catania

PATERNO'. Una mega rissa, che ha coinvolto 20-30 persone, è stata interrotta la notte scorso nel centro di Paternò da carabinieri della locale compagnia. Militari dell'Arma sono dovuti intervenire anche nell'ospedale Santissimo Salvatore, dove era scoppiata una nuova violenta aggressioni tra alcuni dei partecipanti alla rissa che si stavano facendo medicare. All'arrivo degli investigatori in molti sono fuggiti, evitando di farsi identificare.    
Dopo le prime indagini carabinieri hanno arrestato quattro uomini, di 25, 31, 44 e 62 anni, imparentati tra loro, per rissa aggravata e lesioni personali.   
I quattro, pare per pregressi contrasti familiari, si sarebbero affrontati utilizzando coltelli e oggetti contundenti. Alla rissa scoppiata in una piazza di Paternò si sarebbero unite altre 20-25 persone. Per tre di loro si è reso necessario il ricorso alle cure dei medici dell'ospedale Santissimo Salvatore. Due hanno riportato ferite giudicate guaribili in cinque e dieci giorni, il terzo è stato operato a una mano ed é rimasto ricoverato in stato di arresto e piantonato da carabinieri. Gli altri partecipanti alla rissa sono stati arrestati da militari dell'Arma. La Procura di Catania ha concesso loro i 'domiciliari' nelle rispettive abitazioni. Indagini sono in corso per identificare tutti i partecipanti alle due risse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati