Sicilia, Società

Los Angeles, Paris Hilton nei guai: arrestata per droga

L’ereditiera è stata fermata venerdì notte per possesso di cocaina. La polizia aveva fermato la vettura dove viaggiava l'attrice perché insospettita da una scia di fumo

WASHINGTON. L’ereditiera Paris Hilton è stata arrestata venerdì notte a Las Vegas per possesso di cocaina.    
L'arresto è scattato dopo che la polizia aveva fermato la vettura dove viaggiava l'attrice, lungo il celebre Las Vegas Strip, perché insospettita da una scia di fumo proveniente dall'auto.   
Gli agenti ritenevano che si trattasse di marijuana. Ma una perquisizione del guidatore e della Hilton ha portato anche alla scoperta di un quantitativo di cocaina nella borsetta delle ereditiera della famosa catena di hotel.     
L'attrice ed il guidatore della vettura sono stati immediatamente arrestati e portati alla centrale di polizia dove sono stati detenuti per alcune ore.    
L'arresto è avvenuto davanti al Wynn Hotel and Casino ed una piccola folla si è assiepata davanti alla vettura, mentre era in corso la perquisizione, perché i passanti avevano riconosciuto la Hilton. La Hilton è stata incriminata per possesso di sostanza illecita mentre il suo compagno è stato anche incriminato per guida in stato di ebbrezza.    
L’ereditiera era giunta a Las Vegas ieri, su un aereo privato, insieme al suo fidanzato Cy Waits, proprietario di una serie di locali notturni nella capitale del gioco d'azzardo.    
La Hilton ha nel suo passato una lunga catena di disavventure con la giustizia. Alcune settimane fa era stata arrestata in Sudafrica, durante i mondiali di calcio, dopo la partita Brasle-Olanda, per sospetto possesso di marijuana.    
Nel 2007 la Hilton era stata condannata a 45 giorni di prigione per avere guidato in stato di ebbrezza. Aveva trascorso dietro le sbarre un totale di 23 giorni, grazie allo sconto per la buona condotta.    
Quando era uscita dalla prigione aveva detto in una intervista al Larry King Show che la sua esperienza in carcere l'aveva portata a riesaminare la sua vita, a leggere la Bibbia e a dedicarsi in futuro a cause umanitarie in aiuto dei bambini.    
Ma subito dopo aveva ripreso la sua vita sotto i riflettori di Hollywood e nel mirino dei paparazzi, una vita dedicata ad apparizioni, spesso a pagamento, in eventi e feste del 'bel mondo' internazionale.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati