Benitez: dobbiamo lavorare molto

Il tecnico nerazzurro dopo la sconfitta con l'Atletico Madrid: "Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo perso il controllo. Loro più freschi"

MONTECARLO. Suo padre gran tifoso dell'Atletico Madrid sarà felice, Rafa Benitez lo è decisamente meno. Difficile prevedere una sconfitta così netta contro un avversario sulla carta inferiore all'Inter ma, oltre al risultato, il tecnico spagnolo ha visto che ci sono ancora parecchi problemi da risolvere. Sia dal punto di vista tattico che dal punto di vista fisico, e la gara di Montecarlo li ha messi in evidenza.    
"Penso che all'inizio abbiamo fatto bene - ha spiegato Benitez - abbiamo avuto due-tre situazioni pericolose. Poi, a poco a poco, abbiamo perso il controllo, fisicamente si vedeva che la squadra non era fresca. Abbiamo usato lo stesso modulo della gara contro la Roma, ma si vedeva che eravamo un po più stanchi e che non c'era l'intensità per una partita di questo livello contro una squadra che era fisicamente più forte".    
Non è ancora la sua Inter e Benitez spiega che "nella passata stagione la squadra ha giocato in contropiede tutto l'anno: l'ha fatto bene ma, se vogliamo fare un passo avanti, dobbiamo lavorare tanto ma non è facile con le finali che abbiamo giocato e con i giocatori arrivati in ritardo dopo il Mondiale. Ci vuole del tempo per far cambiare le cose come vorrei, ma dopo il Mondiale non c'é mai molto tempo per preparare i giocatori".  Ha pesato molto, quindi, la condizione fisica contro "una squadra più in forma di noi, ben organizzata e meglio preparata" per una partita che Benitez aveva previsto simile a quella contro la Roma. "Volevamo fare le stesse cose ma non ci siamo riusciti. Stankovic ha fatto un buon lavoro, ma la differenza è stata che tutta la squadra fisicamente non aveva la freschezza per fare il giusto lavoro in fase difensiva e in attacco non abbiamo mai vinto un uno contro uno".    
Inevitabile parlare di mercato perché è evidente che qualcosa a centrocampo manca: "A questo punto noi stiamo lavorando in campo. Marco Branca e il presidente stanno lavorando fuori. Vediamo se si può fare qualcosa", è l'augurio di Benitez.    
"Siamo molto contenti per questo successo - ha commentato un raggiante Quique Sanchez Flores, tecnico dell'Atletico -. La squadra ha fatto una grande partita. L'Inter in effetti fisicamente ha sofferto: credo abbiano fatto anche loro una buona partita, ma nel secondo tempo siamo venuti fuori noi. Volevo tenere gli attaccanti nerazzurri lontani dalla porta e ci siamo riusciti, poi il secondo gol ha chiuso la partita".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati