Serie A, ecco gli abritri della prima giornata

Morganti per Palermo Cagliuari, Bergonzi per Chievo-Catania. Valeri dirigerà il posticipo di lunedì tra Bologna e Inter

ROMA.  Prima giornata della serie A, arbitri 'fortunati' per Roma e Juventus.I giallorossi tornano in campo nell'anticipo di sabato e contro il Cesena trovano Gava, il direttore di gara con cui in casa ha sempre vinto. Anche i bianconeri con Banti hanno uno score invidiabile, a dispetto di quello degli avversari baresi che invece con l'arbitro livornese non contano successi. Quanto ai campioni d'Italia dell'Inter, Valeri lo hanno incrociato una sola volta e hanno perso.     
Udinese-Genoa: Rocchi di Firenze.  L'Udinese conta 4 precedenti in cui 1 volta ha vinto, 1 pareggiato e 2 perso. Il Genoa vanta 12 incroci con bilancio di 3 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte, ma ultima direzione risalente al 20 settembre 2009, 1-3 a Verona dal Chievo (serie A).     
Roma-Cesena: Gava di Conegliano. La Roma ha sempre vinto nei 4 precedenti con il fischietto veneto, comunque sempre giocando in casa. Il Cesena conta 8 incroci in cui 2 volte ha vinto, 1 pareggiato e 5 perso.      
Bari-Juventus: Banti di Livorno. Il Bari non ha mai vinto su 5 precedenti, in cui 4 volte ha pareggiato ed 1 perso, proprio nell'ultimo incrocio, 0-1 a Bergamo il 7 febbraio scorso. Juventus vittoriosa 8 volte su 9 precedenti ufficiali; nell'altra gara i bianconeri hanno perso, il 31 gennaio 2009, all'Olimpico dal Cagliari, 2-3.      
Chievo-Catania: Bergonzi di Genova. Il Chievo ha vinto una sola volta su 12 precedenti, 2-1 a Modena in B il 12 febbraio 2008; nelle altre 11 gare ha collezionato 4 pareggi e 7 sconfitte. Il Catania ha uno score di 5 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte in 16 gare ufficiali. Bergonzi è al secondo Chievo-Catania in carriera dopo quello - sempre al Bentegodi - del 15 febbraio 2009 e fu 1-1.     
Fiorentina-Napoli: Gervasoni di Mantova. La Fiorentina ha 4 precedenti in cui 2 volte ha vinto, 1 pareggiato ed 1 perso. Per il secondo anno consecutivo Gervasoni tiene a battesimo il campionato viola: lo scorso anno fu 1-1 a Bologna. Il Napoli ha un bilancio di 4 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte in 11 incroci ufficiali, ma non trovava l'arbitro mantovano da oltre un anno: 16 agosto 2009, Napoli-Salernitana 3-0 in coppa Italia l'ultimo precedente.    
Milan-Lecce: Peruzzo di Schio, il meno esperto nella pattuglia dei 20 fischietti a disposizione di Braschi nella serie A 2010/11: appena 11 le sue presenze in serie A. Il Milan é all'esordio assoluto con il direttore di gara veneto. Il Lecce - su 3 precedenti - è imbattuto: 1 vittoria e 2 pareggi lo score salentino, con gare tutte riferite alla serie B dell'anno scorso.              
Palermo-Cagliari: Morganti di Ascoli Piceno. E' il più esperto della squadra di Braschi dall'alto delle sue 112 presenze in massima divisione. Il Palermo vanta 6 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte in 15 precedenti ufficiali, ma non trovava l'arbitro ascolano dal 26 ottobre 2008, Palermo-Fiorentina 1-3, quando i viola vinsero grazie ad un gol di mano di Gilardino. Il Cagliari ha un bilancio di 3 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte in 12 match ufficiali con ultimo incrocio risalente addirittura al 17 febbraio 2008, 1-2 al Barbera proprio contro il Palermo. Morganti è al quarto Palermo-Cagliari in carriera: il 3 settembre 2001 fu 0-0 in B in Sicilia, il 9 aprile 2006 fu 1-1 in A in Sardegna, infine il 17 febbraio 2008 vittoria interna rosanero per 2-1.      
Parma-Brescia: Damato di Barletta. Il Parma vanta 5 precedenti in cui 2 volte ha vinto, 2 pareggiato ed 1 perso, ma l'ultimo incrocio risale al 14 febbraio 2009, Parma-Grosseto 4-0 in serie B. Il Brescia ha 6 precedenti ed uno score di 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte.      
Sampdoria-Lazio: Romeo di Verona. La Samp vanta 4 precedenti in cui 2 volte ha vinto, 1 pareggiato ed 1 perso. Lazio mai vittoriosa nei 3 incroci ufficiali, con bilancio di 1 pareggio e 2 sconfitte: i biancocelesti in queste gare hanno sempre giocato in casa.    
Bologna-Inter: Valeri di Roma. Il Bologna vanta 1 vittoria, 1 pareggio e 2 sconfitte in 4 precedenti. Inter ko nell'unico incrocio, 1-3 a Catania lo scorso 12 marzo.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati