Quanti sacrifici per andare allo stadio

Domenica inizia il campionato di serie A ed io assieme ai miei due figli abbiamo sottoscritto tre abbonamenti. Purtroppo uno di loro non potrà partecipare alla partita casalinga con il cagliari per cui avevo pensato di portare al suo posto mia moglie.
Collegandomi al sito del Palermo calcio per sapere se ciò era possibile, mia moglie non è titolare della tessera del tifoso, al settore news del sito trovo informazioni sui biglietti Palermo-Cagliari dove alla voce cambio utilizzatori c'è scritto "Il cambio utilizzatori per gli abbonati si può effettuare esclusivamente il giorno della gara presso il botteghino nord solo se il destinatario è in possesso della tessera del tifoso mentre per il cambio utilizzatore per i biglietti si potrà effettuare esclusivamente via internet" (senza bisogno della tessera del tifoso). Ritengo a questo punto avere fatto un'errore a sottoscrivere tre abbonamenti, avendo dovuto fare code per la sottoscrizione dell'obbligatoria tessera, altrettanto code per la sottoscrizione dell'abbonamento, considerato che chi acquista un semplice biglietto ha a questo punto più diritto di me. Al presidente Zamparini, che ringrazio sempre per averci dato la possibilità a noi palermitani amanti del calcio di godere dell'elite calcistica italiana consiglio di fare più attenzione a chi affida la gestione della vendita dei biglietti e le relazioni con il pubblico perchè, le assicuro caro presidente, diventa sempre più difficile accettare i sacrifici da fare per assistere ad una partita di calcio.
Guglielmo Ferrante, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati