Berlusconi: un piano per il Sud

Tra i punti del premier da sottoporre al Parlamento c’è anche un programma di interventi per il Mezzogiorno. “Finanziamenti a piccole imprese e il ponte sullo Stretto”

ROMA. "Il governo intende portare all'approvazione del Parlamento un piano per il Sud che farà perno su una serie di interventi". E' il terzo punto del documento programmatico approvato nel corso del vertice del Pdl e sul quale il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, chiederà la fiducia del Parlamento.
Tra gli interventi citati nel documento, che è stato letto al termine del vertice dal premier Berlusconi, figurano la creazione di una Banca del Sud, "per il finanziamento delle piccole realtà imprenditoriali", i fondi europei "concentrati su grandi iniziative strategiche" e il ponte sullo Stretto.    Berlusconi ha poi ricordato che con i suoi governi "sono stati cantierati e affidati interventi per oltre 5,8 miliardi di euro mentre si va verso il completamento della Salerno-Reggio Calabria".    
Tra gli interventi citati da Berlusconi a favore del Mezzogiorno, e contenuti nel documento programmatico, ci sono anche "le zone franche urbane per le nuove imprese e per combattere la disoccupazione" e il federalismo fiscale, "per mettere il Sud alla pari del Nord". Il punto dedicato al Mezzogiorno ricorda infine che "dal 2002 al 2009, nonostante due anni di blocco del governo Prodi, su un valore di opere approvate dal Cipe è già cantierate o affidate, pari a circa 68 miliardi di euro, sono stati triplicati gli interventi ubicati nel Mezzogiorno".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati