Cossiga, funerali a sorpresa e volo in Sardegna

Le esequie nella chiesa di San Carlo al Corso con pochi intimi, poi un velivolo dell'aeronautica militare ha condotto il feretro ad Alghero

ROMA. Funerali a sorpresa di prima mattina a Roma per il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga e poi il volo verso la sua Sardegna dove riposerà.
Le esequie nella chiesa romana di San Carlo al Corso sono state officiate da don Claudio Papa. Alla funzione religiosa, in forma strettamente privata, presenti i figli di Cossiga, Giuseppe e Anna Maria, i parenti e gli amici più cari.
“Leggo la vita del presidente Cossiga come motivo di vivere il Vangelo e testimoniarlo in tempi e circostanze difficili". E' uno dei passaggi più intensi dell'omelia di don Papa, nella messa funebre. Un'omelia in cui è stata ricordata la profonda fede di Cossiga e il suo essere stato un "esempio cristiano", sia pure "con i limiti terreni che abbiamo tutti".
Il feretro diCossiga, coperto dal tricolore e dalla bandiera sarda dei quattro Mori, è stato poi condotto all'aeroporto di Ciampino, per il volo verso la Sardegna, dove sarà tumulato.
L’aereo, un C-130 dell'Aeronautica Italiana, è atterrato poco dopo le 10 sull'aeroporto di Alghero-Fertilia. Sulla pista ad attenderlo il Prefetto, il Questore e le autorità locali.
Il corteo col feretro ha poi raggiunto Sassari, a breve distanza. Un’altra cerimonia funebre nella chiesa di San Giuseppe.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati