Inquinamento dei mari: maglia nera alla Sicilia

Secondo il report "Goletta verde" di Legambiente, l'Isola insieme a Campania e Calabria registra le acque più sporche per scarichi illegali

Sicilia, Cronaca

FIRENZE. Sono 169 i tratti di mare italiano interessati da inquinamento causato dalla mancata o scarsa depurazione o da scarichi illegali, con Campania, Calabria e Sicilia che si aggiudicano la maglia nera mentre si distinguono in positivo la Sardegna e la Puglia. E' il bilancio finale di Goletta Verde, campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio della salute delle coste e delle acque italiane, presentata oggi a Capalbio (Grosseto).    
L'analisi registra un punto critico ogni 44 km di costa e risultano inquinate 132 foci di fiumi. Per Legambiente l' inquinamento rilevato da Goletta Verde è causato da un insufficiente o inesistente servizio di depurazione. Il 15% degli italiani è infatti privo di allacciamento alla rete fognaria, mentre il 30%, 18 milioni di cittadini, scarica i propri reflui non depurati direttamente in fiumi, laghi o in mare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati