Zolfare in Sicilia, presentato ddl di Legambiente

PALERMO. Ventisette deputati di tutti i gruppi parlamentari, tutti quelli eletti nelle province di Agrigento, Enna e Caltanissetta, e la maggior parte dei componenti della commissione cultura hanno firmato il disegno di legge elaborato da Salvalarte Sicilia - Legambiente per l'istituire il Parco geominerario delle zolfare siciliane.
Il ddl, inizialmente, prevede il coinvolgimento di quattro province, Agrigento, Enna, Caltanissetta e Palermo, ed una dozzina di Comuni. Entro un anno dalla sua istituzione saranno, in eccesso, definiti i confini definitivi.
Una volta istituito, il Parco metterà in rete i musei delle miniere previsti dalla legge regionale 17/91. La sede sarà a Palazzo Pennisi, nel cuore del Parco minerario di Floristella. Obiettivi del Parco sono la conservazione delle testimonianze storiche e culturali dell'attività mineraria; la tutela dei siti d'interesse geologico, naturalistico, paesaggistico, archeologico e storico; la creazione di nuove opportunità di sviluppo economico e sociale e di nuova occupazione.
Sarà, inoltre, istituito, a Caltanissetta, presso i locali dell'ex Sorim, un "Centro di documentazione della civiltà dello zolfo" con lo scopo di raccogliere, documentare, catalogare e informatizzare materiali attinenti la storia delle zolfare, al fine di promuoverne lo studio e la ricerca ed una migliore e più diffusa conoscenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati