Pietraperzia, litigano per l'eredità del nonno: sei arresti

I dissidi sulla spartizione del lascito sono culminati in una maxirissa. In manette i componenti di nuclei familiari

PIETRAPERZIA. I dissidi sulla spartizione dell'eredità lasciata dal nonno sono culminati in una maxirissa a Pietraperzia (Enna) tra due nuclei familiari, finita con sei persone arrestate dai carabinieri.  In manette sono finiti Giuseppa Corvo, casalinga di 56 anni, il marito Calogero Puzzo di 62, e i figli Sebastiano e Filippo di 29 e 33 anni, Vincenzo Biagio Corvo di 60 anni e il figlio Sebastiano, 33 anni, entrambi agricoltori.  


Dopo giorni di accese discussioni, Filippo Puzzo si sarebbe schiantato con la sua Fiat Panda contro il garage dello zio Vincenzo Corvo. I carabinieri hanno dunque convocato i due nuclei familiari in caserma. Ma davanti la caserma è scoppiata la rissa a pugni e calci. I militari dopo essere riusciti a separare i litigiosi parenti, tutti feriti e medicati al pronto soccorso, sono stati arrestati con l'accusa di rissa aggravata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati