Palermo, baby gang in azione a scuola: fermati quattro giovani

I ragazzi sono stati sorpresi dalla polizia all'interno dell'istituto "Sciascia" mentre rubavano del materiale scolastico. Ivan Romeo, l'unico maggiorenne presente, è stato arrestato

PALERMO. Stavano rubando in un istituto scolastico, vuoto e caldo come la città e l’estate. Speravano di non essere visti, di fare tutto con comodo, viste le condizioni, ma non è andata così. Una baby gang composta da quattro ragazzi è stata sorpresa dagli uomini della polizia mentre era “impegnata” a ripulire l’istituto comprensivo statale ”Leonardo Sciascia”, in via Francesco De Gobbis. Il tutto è avvenuto ieri intorno alle 23, dopo una “soffiata” di un cittadino, che ha avvertito il 113 della presenza di alcuni giovani all’interno della scuola.


Non è stato difficile per gli agenti cogliere sul fatto la baby gang, impegnata a portar fuori dall’istituto alcuni sacchi pieni di materiale rubato. Computer, divise sportive, medaglie, dvd, telefoni, pen drive e materiale di cancelleria. Insomma la classica refurtiva di un classico “colpo scolastico”, come tanti Palermo ne ha visti in questi ultimi mesi (e anni). Dei quattro giovani fermati solo uno, Ivan Romeo, 19 anni, è maggiorenne, mentre gli altri tre non hanno ancora compiuto la maggiore età. La baby gang per entrare all’interno della scuola ha divelto una parte in ferro della recinzione, usandola poi per distruggere una porta secondaria dell’istituto. 


Una bravata compiuta non solo per scopi economici ma forse anche per potersene vantare poi con gli amici, visto che Romeo con il cellulare aveva registrato i “momenti salienti” del colpo. Il diciannovenne è stato arrestato (attende il processo per direttissima), mentre i tre minori sono stati riconsegnati ai genitori. Che almeno in estate, speravano magari di non avere problemi con i loro figli riguardanti la scuola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati