Palermo, l'Ordine: "Abusi sull'ufficio stampa del Comune"

Il presidente Vittorio Corradino: "Voler risolvere con la stabilizzazione di cinque Lsu questa vicenda è veramente sconcertante"

PALERMO. "Volere risolvere con la stabilizzazione di cinque Lsu giornalisti la vicenda dell'ufficio stampa del Comune di Palermo e del suo azzeramento, lascia quanto meno sconcertati per la superficialità con cui vengono affrontate certe questioni. A fronte di queste manovra, pur sempre prevista dalla legge Finanziaria, nessuna risposta viene data infatti a quei colleghi che per anni hanno garantito informazione e trasparenza all'interno dell'amministrazione. Colleghi che anzi hanno visto cancellate aspettative legittime e annullato un concorso regolare, che avrebbe sanato la loro posizione e coperta l'intera pianta organica che, come è noto, prevede la presenza di tredici redattori". Lo afferma il presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, Vittorio Corradino, commentando la delibera del Comune di Palermo che prevede l'impiego di cinque Lsu-giornalisti nell'ufficio stampa dell'amministrazione.    


"Anzitutto - dice Corradino - va ribadito il concetto che per ricoprire certi incarichi nella pubblica amministrazione non si può prescindere dalle procedure concorsuali e che queste devono riguardare specificatamente i singoli profili professionali, che nel caso dei giornalisti vanno ricercati all'interno della legge istitutiva dell'Ordine, la n. 69 del '63. In secondo luogo, va ricordato che ai giornalisti deve essere sempre applicato il contratto nazionale di lavoro di categoria. Il contratto degli enti locali che l'amministrazione vorrebbe applicare ai cinque Lsu, non prevedendo le tipologie di impiego specifiche del lavoro giornalistico - qualifiche, mansioni, multimedialità e via dicendo - farebbe comunque nascere un ufficio stampa quanto meno anomalo, e il tutto a prescindere dalle qualità professionali dei singoli giornalisti impiegati".  "L'Ordine dei giornalisti dei Sicilia - conclude Corradino - intende vigilare su questa vicenda, adottando le determinazioni di conseguenza laddove venissero riscontrati profili antigiuridici".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati