Borsellino, riparate statue danneggiate

Lo scultore che le aveva realizzate, Tommaso Domina, le ha aggiustate e reinstallate

PALERMO.  Sono tornate al loro posto le statue in gesso dei giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone danneggiate venerdì mattina. Lo scultore che le aveva realizzate, Tommaso Domina, le ha aggiustate e reinstallate. Il danneggiamento, commentato con sdegno anche dal capo dello Stato, ha suscitato l'indignazione di politici e società civile. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri che stanno cercando di risalire ai responsabili del gesto.
Le statue erano state posizionate in via Libertà, su una panchina del marciapiede, a pochi passi da piazza Politeama. Sotto la scritta "Giovanni e Paolo, due uomini liberi con le loro idee, nel sole, nell'allegria, nell'amicizia, fra la loro gente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati