Augusta, giallo su una telecamera nascosta nella stanza del sindaco

Trovata dal primo cittadino Massimo Carrubba: "Si faccia subito chiarezza". Indagano i carabinieri

AUGUSTA. Una piccola videocamera con ricetrasmittente è stata ritrovata stamattina dal sindaco di Augusta, Massimo Carrubba, all'interno della propria stanza, nel palazzo municipale. A quanto sembra, il primo cittadino aveva chiamato alcuni tecnici per riparare il climatizzatore, all'interno del quale sarebbe stato posto lo strumento di controllo. "Se si tratta di un episodio legato ad attività di indagine dell'autorità giudiziaria ben venga ogni accertamento e approfondimento - ha commentato Carrubba -. Ma se dovesse rivelarsi legato ad attività di altra natura si tratterebbe di un fatto di estrema gravità, sul quale è necessario che si faccia con rapidità assoluta chiarezza".     
Successivamente è stata individuata, di fronte alla sede del municipio, in piazza d'Astorga, una cassetta simile a quelle usate dell'Enel per i contatori, che presumibilmente ospitava al proprio interno un modem-ricevitore per la trasmissione dei dati audio e video inviati dalla telecamera. I carabinieri hanno sequestrato microspia e videocamera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati