Falsone, la Francia concede l'estradizione

La giustizia del paese d'Oltralpe ha ordinato il ritorno in Italia di uno dei boss principali della provincia agrigentina, arrestato la scorsa settimana a Marsiglia

MARSIGLIA. La giustizia francese ha ordinato stamane l'estradizione verso l'Italia di Giuseppe Falsone, considerato uno dei boss principali della provincia agrigentina. L'uomo, arrestato la scorsa settimana a Marsiglia, secondo fonti giudiziarie ha negato davanti ai giudici di essere la persona ricercata, dicendo di chiamarsi Giuseppe Frittola e di essere nato nel 1974.  Falsone ha ora la possibilità del ricorso in Cassazione.  Dopo la declinazione di generalità diverse da quelle che risultavano alla polizia francese, l'avvocato di Falsone - Caroline Bremont - aveva chiesto un supplemento d'istruttoria ma la domanda era stata respinta dal presidente del tribunale dal momento che il confronto fra le impronte digitali confermava in modo assoluto che si trattava proprio della persona ricercata in Italia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati