Ucciso in Canada boss di origini siciliane

Agostino Cuntrera, 66 anni, colpito da arma da fuoco nel quartiere italiano di Montreal. Legato al clan di Rizzuto, era partito dall'Isola nel 1965

WASHINGTON. Uno dei boss mafiosi di Montreal, Agostino Cuntrera, 66 anni, è stato ucciso ieri per strada nel quartiere italiano di Montreal, insieme alla sua guardia del corpo, di cui non è stata fornita l'identità.
Lo ha reso noto oggi la polizia di Montreal, precisando che i colpi sarebbero stati sparati da un'auto che è stata successivamente vista allontanarsi a forte velocità.
La polizia ritiene che l'omicidio sia da inquadrarsi nella guerra di mafia innescata a Montreal dall'assassinio nel dicembre scorso di Nick Rizzuto, figlio del boss Vito Rizzuto, che dal 2004 si trova in carcere negli Stati Uniti.
Secondo alcuni media canadesi, Cuntrera - che faceva parte del clan Rizzuto - aveva temporaneamente assunto il comando della 'famiglia' dopo l'arresto di Vito Rizzuto.    Rizzuto era stato arrestato nel 2004 nell'ambito di indagini legate all'omicidio di tre membri della famiglia Bonanno di New York.
Agostino Cuntrera era nato in Sicilia nel 1944 ed era giunto in Canada nel 1965. In passato era stato condannato a cinque anni di carcere nell'ambito dell'omicidio nel 1978 del capo clan di allora, il calabrese Paolo Violi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati