Mafia e appalti, indagati tanti insospettabili

Coinvolto nell'inchiesta anche il re del marmo in Sicilia, Giuseppe Settipani, alcamese. Una fitta rete di nomi ricostruita partendo dall'ingegnere Vincenzo Rizzacasa

PALERMO. C'è anche il re del marmo in Sicilia, Giuseppe Settipani, di Alcamo, tra gli indagati della Procura nell'inchiesta su mafia e appalti che ha portato all'arresto di 19 persone.
Gli investigatori della Squadra mobile hanno ricostruito una fitta rete di nomi insospettabili partendo dalla figura di Vincenzo Rizzacasa, ingegnere, ex preside in un istituto superiore della provincia.
I nomi e le conversazioni fra i soggetti finiti al centro dell'inchiesta sul Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati