Sette nuovi consulenti alla Regione

Gli assessori all’Economia, Michele Cimino, e alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, hanno firmato i provvedimenti di nomina degli esperti, che sono già entrati in servizio da qualche giorno

PALERMO. Sette nuovi consulenti alla Regione. Gli assessori all’Economia, Michele Cimino, e alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, hanno firmato i provvedimenti di nomina degli esperti, che sono già entrati in servizio da qualche giorno. Siglati contratti di 5 mesi che costeranno complessivamente alla Regione poco meno di 75 mila euro. La maggior parte degli incarichi, sei, sono stati assegnati dall’assessore Cimino. Il primo, che vale 10.329 euro lordi, è stato attribuito al professore licatese Maurizio Cellura, che si occuperà di politica ambientale e dell’energia sino alla fine di ottobre.



Stesso contratto per tutti gli altri cinque consulenti nominati da Cimino. Anna Chimenti, professore ordinario di diritto costituzionale all’università di Foggia è anche giornalista professionista e in passato ha collaborato con Robert Leonardi, l’economista chiamato da Lombardo a guidare per circa sei mesi la programmazione dei fondi europei. La Chimenti si occuperà di programmazione territoriale con particolare riferimento al raccordo con gli enti locali. Franco Aurelio Coppola si occuperà invece di rapporti con gli organi dello Stato e dell’Unione europea: Coppola è nato ad Alcamo 57 anni fa ed è già stato consulente della Regione fra il 2008 e il 2009 occupandosi di fondi europei. Gli ultimi tre incarichi assegnati da Cimino sono andati a Marco Mantisi, agrigentino ed esperto in programmazione di fondi comunitari, all’esperto di marketing Adolfo Messina (di Paternò) e a Sebastiano Muglia, nato a Tusa nel Messinese e che si è occupato spesso - si legge nel suo curriculum vitae - di opere di riqualificazione urbana e di ville private mentre in questo periodo svolge perizie estimative per una banca di Santo Stefano di Camastra. Anche Muglia può già vantare altre consulenze per l’assessorato regionale al Territorio e per il dipartimento programmazione. Messina si occuperà di «processi organizzativi interni e relazioni con organi esterni» mentre Muglia curerà «la pianificazione nel quadro complessivo dei programmi operativi».



L’unico incarico assegnato da Caterina Chinnici è invece andato al palermitano Carmine Bianchi, professore ordinario di Economia aziendale che per l’assessorato si occuperà di pianificazione e controllo strategico. Bianchi aveva collaborato con la Chinnici anche quando il magistrato chiamato in giunta da Lombardo era all’assessorato alla Famiglia. Un’altra tornata di nomine era stata fatta ai primi di maggio. Con questi sette incarichi avviati dal primo giugno i consulenti in servizio contrattualizzati a partire dal primo gennaio sono venti. A questi si aggiungono i 29 chiamati nel corso del 2009 e il cui contratto non è ancora scaduto. Altri sette contratti, fatti nei primi mesi dell’anno, sono invece già scaduti. Complessivamente, dall’inizio della legislatura sono circa 200 i consulenti e gli esperti chiamati a vario titolo dagli assessori regionali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati