Asi di Enna, il Tar respinge il ricorso sul commissariamento

PALERMO. Il Tar conferma il corretto operato della Regione in merito al commissariamento dell'Asi di Enna respingendo, nel merito, i ricorsi degli organi rimossi. Con la sentenza del 10 maggio 2010 i giudici (Giorgio Giallombardo presidente) confermano il corretto operato dell'amministrazione regionale che "attraverso il commissario straordinario Alfonso Cicero, ha posto in essere tutte le misure idonee ad evitare - é scritto nella sentenza - che nel futuro venisse perpetrata l'insostenibile gestione finanziaria del consorzio Asi di Enna, così come emerge dalla documentazione relativa all'attività espletata dal commissario".
L'assessore all'Industria, Marco Venturi, aveva disposto lo scioglimento degli organi di gestione dell'Asi di Enna e aveva nominato il commissario straordinario, Alfonso Cicero, "al fine di provvedere prioritariamente alla predisposizione del bilancio di previsione 2009".
Secondo i ricorrenti, tra le altre cose, la Regione avrebbe dovuto nominare tutt'al più un commissario ad acta, le motivazioni su cui è stato basato lo scioglimento degli organi e la nomina del commissario sarebbero state pretestuose, frutto di errata istruttoria e "basate su motivi puramente politici".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati