Palagonia, false assunzioni: frode all'Inps da 4 milioni

La ditta avrebbe impiegato fittiziamente braccianti agricoli per percepirne il sussidio di disoccupazione

PALAGONIA. Una truffa ai danni dell'Inps perpetrata da parte di una società del settore della raccolta e della lavorazione degli agrumi di Palagonia è stata scoperta da militari della guardia di finanza di Catania. La ditta, secondo quanto accertato, avrebbe assunto fittiziamente braccianti agricoli per percepire indebitamente il sussidio di disoccupazione. I militari hanno denunciato l'amministratore unico per dichiarazione infedele e omesso versamento di Iva versamento di ritenute certificate. Durante le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Caltagirone, le fiamme gialle hanno accertato la presunta sottrazione a tassazione di ricavi non dichiarati per circa 2 milioni di euro. Oltre a non dichiarare i componenti positivi di reddito la società non avrebbe neanche versato le imposte dovute - Iva, Ires ed Irap - per oltre 1,7 milioni di euro. La ditta, inoltre, avrebbe omesso di versare le ritenute operate nei confronti dei lavoratori dipendenti per oltre 400 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati