Mancini (Sac): il futuro di Fontanarossa dipende dagli investimenti

CATANIA. "Efficienza e rigore gestionale sono i presupposti per attivare nell'aeroporto internazionale di Catania quegli investimenti derivati dalla concessione quarantennale rilasciata dall'Enac al gestore dello scalo, la Sac, società a capitale interamente pubblico". Lo afferma in presidente e amministratore delegato della Sac, Gaetano Mancini, anticipando i temi dell'incontro in programma oggi alla Camera di commercio  sugli scenari della società aeroportuale.
"In particolare - annuncia Mancini - saranno illustrate le scelte operative e gestionali messe in atto negli ultimi 30 mesi dalla governance della Sac per portare a compimento gli impegni scaturiti dalla concessione e dal connesso piano di sviluppo dell'infrastruttura aeroportuale che, com'é noto, prevede per i prossimi decenni investimenti totali per 600 milioni di euro".
"La concessione quarantennale - il presidente e amministratore delegato della Sac - ha effetti diretti sulla gestione delle attività aeroportuali e, come prima conseguenza, impone alla Sac l'obbligo dell'efficienza e di un approccio gestionale rigoroso in ragione degli ingenti investimenti in autofinanziamento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati