Estorsioni a Messina: 2 condanne e 3 assoluzioni

Inflitti 15 anni a Giuseppe Mulè, 3 anni e 6 mesi a Antonino La Rubina. Cadono le accuse per Santi e Carmelo La rubina e per Santo La Maestra

MESSINA. I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Messina hanno condannato, nell'ambito del processo nato dall'operazione 'Rinascita', per le estorsioni nella zona nord di Messina, Giuseppe Mulé a 15 anni di reclusione e Antonino La Rubina a 3 anni e sei mesi. Assolti invece per non aver commesso il fatto Santi e Carmelo La Rubina e Santo La Maestra.
Secondo l'accusa gli indagati chiedevano ai commercianti messinesi di pagare il racket e se qualcuno si rifiutava iniziavano ad intimidirli e danneggiavano i loro esercizi commerciali. Mulé avrebbe minacciava al telefono i commercianti anche dal letto dell'ospedale Margherita dove era ricoverato nel reparto di malattie infettive.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati