Attentato all'Addaura, Lari: "Innegabile il ruolo dei servizi segreti"

L'ha detto il procuratore capo di Caltanissetta: "Le anticipazioni della stampa sulle indagini danneggiano il nostro lavoro"

PALERMO. "Le indagini prefigurano un filo conduttore che dall'Addaura arriva fino a via D'Amelio". L'ha detto il procuratore capo di Caltanissetta, Sergio Lari, in un'intervista andata in onda stamane al Gr1. Il procuratore - rispondendo alla domanda se l'inchiesta riguarda il ruolo dei servizi segreti - ha aggiunto che "sarebbe ipocrita negarlo". Lari ha confermato l'importanza del pentito Spatuzza nella ricostruzione di quegli eventi legati alle stragi e ha aggiunto che "le difficoltà sono enormi, ma i fatti dimostrano quale sia il nostro impegno, non soltanto nelle indagini sulle stragi dove si sono avute svolte direi notevolissime". Il procuratore di Caltanissetta ha poi lanciato un messaggio alla stampa: "Nel mio ufficio - ha detto - siamo demoralizzati a causa delle anticipazioni sulle nostre indagini, che danneggiano le indagini stesse".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati