Palermo, pubblicità con Hitler: l'ira dei partigiani

Il presidente provinciale dell'Anpi (l'Associazione nazionale partigiani d'Italia) Ottavio Navarra ha inviato una lettera aperta al sindaco e ai vertici delle forze dell'ordine e della magistratura. "Un fatto grave che turba gli animi"

PALERMO. Il presidente provinciale di Palermo dell'Anpi (l'Associazione nazionale partigiani d'Italia) Ottavio Navarra ha inviato una lettera aperta al sindaco di Palermo e ai vertici delle forze dell'ordine e della magistratura per segnalare che in cittàé stato installato da qualche settimana un enorme cartellone pubblicitario di un negozio di moda con l' immagine di Hitler, in posizione trionfante in divisa militare colore rosa, con la scritta: "Cambia stile".  "Non comprendiamo - si legge nella nota - come le Autorità cittadine abbiano potuto consentire la istallazione di tale cartello e ne chiediamo come Anpi di Palermo l'immediata rimozione". Navarra conclude sottolineando che "questo grave fatto turba gli animi dei democratici palermitani, offende quanti hanno combattuto per abbattere il nazifascismo e viola i nostri principi democratici e costituzionali".  Nei giorni scorsi una analoga protesta era stato sollevata da alcuni consiglieri comunali del Pd, mentre l'agenzia che ha ideato la campagna pubblicitaria aveva difeso l'iniziativa sostenendo che il cartellone ha chiaramente un intento provocatorio e non intende in alcun modo fare apologia del nazismo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati