La crisi in Grecia e le difficoltà dell'euro

Non c’è dubbio, la Grecia è in preda ad un pesantissimo marasma economico finanziario. Di contro, non v’è certezza che la vicina repubblica ellenica riuscirà a rimettersi in piedi, ancorché gradualmente, e a restituire, alle scadenze, gli enormi prestiti che l’EU e altri organismi internazionali le stanno erogando.
Ma la grave crisi del Paese in questione è da molti vista come seriamente pericolosa anche per gli equilibri dell’intero vecchio continente, se non addirittura su scala ancora più ampia. Tanto che, nel quadro contingente, è divenuta di primo, primissimo piano la parola d’ordine “tutti insieme, uniti a difesa dell’euro”.
Della tenuta della nostra moneta si mostra preoccupato lo stesso presidente Usa Obama. Morale, i timori su un’ulteriore debolezza dell’euro rappresentano veramente una preoccupazione oggettiva, ovvero hanno alle spalle e celano interessi di parte al mantenimento, in seno agli scambi internazionali, di determinate attuali rendite di posizione?
Rocco Boccadamo, Lecce

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati