Soldi per foto osé rubate su Messenger, arrestato a Enna

Protagonista un ventottenne incensurato di Alcamo che era riuscito a violare la chat di una coppia che scambiava immagini su internet

ENNA. Era riuscito a violare l'accesso a un account di Messenger di una coppia di Enna facendo delle copie di foto e immagini osé che i due si scambiava on line con altri cultori del genere, chiedendo loro dei soldi per evitare di renderle visibili a tutti su Internet.
Protagonista della vicenda un ventottenne incensurato di Alcamo, nel Trapanese, che è stato arrestato da militari della guardia di finanza di Enna per estorsione. Il giovane è stato bloccato dopo avere ritirato la busta, che gli era stata spedita con il servizio postale, che conteneva alcune centinaia di euro, il prezzo chiesto per evitare la pubblicazione sul web delle immagini 'imbarazzanti'. La missiva se l'era fatta spedire all'indirizzo di casa ma fornendo generalità false. Una tecnica che non ha impedito ai militari delle Fiamme gialle di identificarlo: un investigatore si è finto postino e lo ha arrestato dopo avergli consegnato la busta con i soldi. Nella sua abitazione sono stati sequestrati computer e supporti di memoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati