Accusato dell’omicidio di un boss, arrestato un barista di Gela

In manette Emanuele Ganci accusato di aver partecipato all'uccisione di Maurizio Morreale, assassinato nel dicembre del 1995

GELA. Agenti del commissariato di Gela hanno arrestato Emanuele Ganci, 41 anni, accusato di aver  partecipato all'uccisione di Maurizio Morreale, assassinato con  colpi di pistola a 39 anni nel dicembre '95 a Gela (Cl). Ganci è proprietario di un noto bar a Gela ed è indicato come esponente mafioso. La vittima era reggente del clan di Cosa nostra di Gela.
L'ordine di custodia cautelare è stato firmato dal gip  Nisseno Lirio Conti dopo le indagini condotte dalla Dda di  Caltanissetta in seguito alle dichiarazioni rese dai  collaboratori di giustizia gelesi, tra cui Rosario Trubia,  Nunzio Licata, Fortunato Ferracane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati