Mafia, omicidio Lo Baido: ucciso perchè vicino al boss Nania

Il fratello della vittima racconta di 100 mila euro trovati nel garage dell'imprenditore e consegnati al capo mafia per volontà della madre

PALERMO. Potrebbe essere stato ucciso perché prestanome del boss Antonino Nania, Giuseppe Lo Baido, assassinato a luglio del 2007 a Partinico (Palermo). La circostanza è emersa durante il processo agli esponenti del clan della zona, tra i quali il capomafia Mimmo Raccuglia, acerrimo nemico di Nania. Il fratello della vittima, deponendo in aula, ha raccontato di avere trovato nel garage di Lo Baido 100 mila euro e di averli consegnati a Nania su indicazione della madre. Un episodio che fa pensare che Lo Baido custodiva il denaro per conto del boss e proprio per la sua vicinanza al capomafia sarebbe stato ucciso. Nella lotta di potere combattuta tra Raccuglia e Nania sono morte 7 persone. La deposizione fornisce dunque nuovi spunti investigativi sul delitto. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 07-05-2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati