"Voto di scambio con la mafia": rito immediato per Antinoro

L'europarlamentare Udc davanti ai giudici, a Palermo, a partire dal 4 ottobre. Stralciata la sua posizione nell'ambito del processo Eos

PALERMO. Sarà processato a partire dal 4 ottobre, dalla terza sezione del tribunale di Palermo, l'eurodeputato dell'Udc Antonello Antinoro, imputato di voto di scambio con la mafia.
L'ex assessore regionale ai Beni culturali, difeso dagli avvocati Massimo Motisi e Giovanni Aricò, ha scelto il rito immediato e la sua posizione è stata stralciata rispetto agli altri imputati del processo Eos, già diviso in altri due tronconi: 24 imputati hanno optato per il rito abbreviato, altri 5 per il rito ordinario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati