Sicilia, Qui Palermo

Ecco i segreti della Samp dei record

GENOVA. Un record dopo l'altro per la Sampdoria che ieri ha sconfitto il Livorno mantenendo il quarto posto in classifica, a sole due giornate dal termine della stagione. Palombo e compagni, grazie al dodicesimo successo casalingo stagionale, sono diventati infatti la terza miglior Sampdoria di sempre per quanto riguarda le vittorie al Ferraris, eguagliando il risultato della stagione '50/'51. Rimane irraggiungibile il primato assoluto che appartiene alla squadra del campionato '60/'61, ma battendo il Napoli all'ultima giornata gli uomini di Del Neri potrebbero invece eguagliare la Sampdoria dello scudetto.    A dimostrazione di quanto sia straordinaria questa annata inoltre, grazie ai tre punti di ieri. è stato battuto il precedente primato in serie A, da quando si assegnano 3 punti per vittoria, che apparteneva alla squadra di Novellino nella stagione 2004/2005 e che toccò quota 61.  Il gol del vantaggio iniziale segnato da Cassano inoltre è stato il centesimo siglato in serie A dal fantasista barese. A corredo di questa serie di dati lo stesso Del Neri ha confessato che per la prima volta è riuscito a vincere cinque gare consecutive.  Con queste statistiche i blucerchiati da domani si rimetteranno al lavoro per preparare la partita che potrebbe valere un'intera stagione. La sfida con il Palermo infatti può significare Champions League e la Sampdoria parte con il vantaggio della classifica, vantando due punti in più dei rosanero. Potrebbe quindi anche accontentarsi di un pareggio, un'ipotesi scartata però da tutto l'ambiente.   "Domenica sarà battaglia - ammette Gastaldello - a Palermo proveremo a portare a casa più punti che potremo. Di sicuro non pensiamo al pareggio, ma a fare la nostra partita. Se giochiamo come abbiamo fatto fino ad ora possiamo fare bene. Non sarà facile, ma quest'anno abbiamo fatto delle cose grandiose e non abbiamo intenzione di rovinare niente".  Sulla stessa linea d'onda anche Gigi Del Neri che potrebbe avere a disposizione l'intera rosa dopo aver festeggiato il ritorno in campo dopo quasi due mesi di Nicola Pozzi, mentre domani saranno da valutare le condizioni di Lucchini (problema ad una caviglia) e di Poli, colpito da un attacco di gastroenterite sabato scorso durante il ritiro. "Domenica andremo a Palermo per fare la nostra partita, cercando soprattutto di non pensare di avere a disposizione due risultati su tre. Ma sono fiducioso - confessa il tecnico friulano - la Samp quest'anno ha fallito pochi appuntamenti importanti e nel girone di ritorno neanche uno. Eppure credo che tutto alla fine si deciderà solo all'ultimo minuto dell'ultima giornata. Comunque posso dire che abbiamo la serenità per giocarcela con chiunque".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati