I gestori di Alba ricevimenti: "Pagavamo il pizzo ogni 3 mesi"

Lo hanno raccontato in aula, durante il processo Addiopizzo 4. "Costretti a pagare puntualmente 1750 euro ogni trimestre da diversi estortori"

PALERMO. "Ogni tre mesi veniva qualcuno a reclamare 1.750 euro. Dal 2005 al luglio 2007 il pizzo è stato riscosso puntualmente da diversi estortori". A raccontarlo, in aula, durante il processo Addiopizzo 4 davanti alla terza sezione del Tribunale di Palermo, è uno dei gestori del Bar Alba Ricevimenti di Partanna Mondello. "Dopo pochi mesi dall'inizio della nostra gestione - ha detto - è venuto un uomo che parlò con l'amministratore. Così venne fissata la cifra. A chiedere il pizzo era Tony Cusimano che fu poi arrestato dopo circa sette mesi. Poi fu il momento di Salvatore Davì, anche lui poi finito in manette". L'ultimo a chiedere il pizzo ai gestori della villa per ricevimenti è stato Antonio Mancuso. "L'ultima volta abbiamo pagato a luglio 2007 - ha concluso - poi non si è presentato più nessuno". Al Bar Alba Ricevimenti andò anche Tommaso Lo Presti a festeggiare la comunione della figlia. "Gli abbiamo fatto uno sconto del 10%", ha detto il gestore. Il processo è stato rinviato all'11 maggio. In quella data verrà deciso anche se sentire il pentito Manuel Pasta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati