Costumi, torna l'astate e l'antico dilemma: intero o bikini?

Le passerelle quest'anno sembrano aver pensato proprio a tutte. Da un lato i due pezzi ultra sexy, dall'altro il fascino senza tempo del monopezzo. In ogni caso, però, tanto colore

PALERMO. Ci risiamo. Si avvicina l’estate e la prova costume è quasi alle porte. Ed ecco che  il pensiero oltre a ricadere sulla linea appesantita per i chili accumulati durante l’inverno o ai muscoli senza tono, corre al solito dilemma: bikini o costume intero?
La scelta non è facile. Il primo, ovvero il due pezzi, è pratico per prendere il sole perché permette un’abbronzatura migliore. L’intero, al contrario del bikini, però ci consente di nascondere piccole o grandi imperfezioni distribuite di qua o di là, coprendo le forme, ma senza nasconderle. E non solo: il costume intero è perfetto non solo in spiaggia, ma anche per un esclusivo “pool party” o un aperitivo pomeridiano in barca, quando il sole caldo comincia a tramontare e le pelle è accarezzata dal leggero venticello.
Le indicazioni giunte dalle passerelle sono inequivocabili: il costume intero torna, dopo anni di fermo, in grande stile.
Per le amanti del bikini, in ogni modo niente paura: sono molti, infatti, gli stilisti e i designer di beachwear che in passerella hanno proposto insieme al costume intero anche l’intramontabile “due pezzi” che da pochi anni ha compiuto sessant’anni.
Non vi resta che guardarvi in giro per trovare il costume della vostra estate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati