Discarica abusiva sequestrata a Mazara del Vallo, due denunciati

MAZARA DEL VALLO. Una discarica abusiva contenente rifiuti speciali, alcuni dei quali anche pericolosi, estesa 20 mila metri quadrati e ricavata in una cava di tufo in disuso della profondità di 25 metri, è stata sequestrata in contrada San Miceli, insieme con un autocarro utilizzato per il trasporto dei rifiuti. Due persone sono denunciate per attività di gestione rifiuti non autorizzata. È il bilancio di un'operazione volta a tutelare il patrimonio ambientale, portata a termine dalla Guardia di Finanza di Mazara del Vallo, in collaborazione con la polizia municipale.
I due denunciati sono il socio accomandatario della società che ha disposto il trasporto dei rifiuti in discarica ed il conducente dell'autocarro, che è stato sorpreso mentre si accingeva a scaricare alcuni rifiuti. Rimane ancora da accertare il proprietario dell'area sequestrata che si presentava recintata, con piste e piazzali utili al transito dei mezzi meccanici per il trasporto e l'abbandono dei rifiuti, pratica questa che avrebbe mutato l'aspetto geomorfologico del sito che é sottoposto a vincoli di natura paesaggistica.
Nella discarica sono stati trovati ingenti quantità di scarti provenienti da ristrutturazioni edilizie, eternit, carcasse di elettrodomestici, pneumatici, tubi in plastica, resti di potatura di piante, travi in cemento e materiale plastico utilizzato in agricoltura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati