Albero Falcone, il prefetto appende il messaggio di Napolitano

Sul tronco della magnolia le parole del capo dello Stato: "Giovanni e Paolo Borsellino grandi magistati, coraggiosi e sapienti combattenti per la causa della legalità"

PALERMO. Il prefetto di Palermo, Giancarlo Trevisone, si è recato all'albero Falcone e ha appeso, dopo averlo letto ad alta voce, il messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dove si legge: "In Giovanni Falcone e in Paolo Borsellino lo Stato ha avuto dei servitori eccezionali per lealtà e professionalità, dei grandi magistrati, dei coraggiosi e sapienti combattenti per la causa della legalità. Li ricordiamo e continueremo a ricordarli come grandi esempi morali per i giovani e per tutta l'Italia. Ricordiamo nello stesso tempo Giovanni Falcone e Paolo Borsellino per raccogliere i frutti del loro impegno, per verificare quanto si sia andati avanti e come si debba ancora andare avanti sulla strada da loro tracciata. Quei frutti restano preziosi".    
Sabato scorso dall'albero, che si trova davanti al palazzo di via Notarbartolo dove abitava il magistrato, erano stati rubati biglietti e foto affissi dai palermitani nel corso degli anni.    All'iniziativa del prefetto hanno preso parte il sindaco di Palermo Diego Cammarata, il questore Alessandro Marangoni e la sorella di Falcone, Maria, la quale ha elogiato il messaggio di Napolitano e ha aggiunto che sarebbe "un segnale meno pesante se il gesto fosse stato compiuto da una barbona", ipotesi affiorata dalle indagini degli investigatori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati