Sicilia, Moda e Bellezza

Intimo in mostra per l'estate che verrà

Must della prossima stagione calda, indossare a vista reggiseni, bustier, body e guepiere

ROMA. La lingerie esce allo scoperto. Mai più si potrà far osservare all' amica: "tesoro, il tuo vestito traspare, ti si vedono le mutande". Anzi, nella stagione che verrà, sarà davvero alla moda, solo la signora che indosserà a vista, con altera noncuranza, culottes, reggiseni, bustier, body e guepiere. La moda femminile per l'estate nasce all' insegna della sensualità ed eleva di grado la lingerie, che ruba la scena agli abiti da sera, come si era già intuito sulle passerelle un anno fa. Ma in quel momento si pensava che la donna in lingerie fosse la solita immagine estrema, da sfilata. Invece, anche nella produzione, è stato preso tutto alla lettera. Bon ton, minimalismo e perfezionismo non saranno quindi più d'obbligo per la sfrontata signora un po' fashion victim che potrà affrontare il caldo estivo, con le dovute accortezze riguardo alla tonicità del proprio fisico, ma autorizzata a trasformare un trend irriverente e sfacciato in stile libero e lode al proprio corpo curato dal fitness. Tutto è cominciato con la ventata barocca che ha soffiato sulle passerelle, riportando in auge alcuni stili già visti: militare, etnico, punk e nude-look. Ma ogni tendenza del passato può tornare ad essere portabile soltanto se rivisitata. Ecco allora che la lingerie portata fuori diventa un ideale passepartout. I pantaloni cargo troveranno nuova linfa se saranno indossati con il reggiseno push up e il chiodo punzonato d'oro e strass; la gonna folk, in cotone e pizzo, dall' aria vagamente gipsy, sarà attuale più che mai se abbinata al bustier; l'abito in chiffon trasparente non potrà fare meno delle culottes. Ma una moda così provocante fa rischiare di scivolare facilmente nel cattivo gusto, da cui non sono immuni nemmeno le donne più belle, in possesso dei guardaroba più griffati e dei corpi più liftati. L'esempio lo stanno già dando supermodelle e dive che appena possono si fanno immortalare in lingerie. Già avvistate in mutande e reggiseno Chloe Sevigny, Laetitia Casta, Lady Gaga, Rihanna e Britney Spears. Poco importa, perché chi ha un fisico mozzafiato è già testimonial delle campagne hot di underwear: Megan Fox per Emporio Armani Underwear; Bianca Balti, primo "corpo" famoso di Intimissimi; Elisabetta Canalis per Roberto Cavalli Underwear; Bar Refaeli, protagonista dell'ultima campagna di Passionata. Le star più creative hanno firmato addirittura la propria linea di lingerie: Natalia Vodianova per Etam, Elle McPherson con le sue collezioni Intimates; Madonna per Macy's, Paris Hilton con il suo nome. Ma anche gli stilisti hanno tirato fuori dai loro archivi, corpetti, reggiseni e culottes. Antonio Marras ha mostrato in giovani donne finto innocenti in lingerie d'epoca rimodernata; Dior ha propone femme fatali un po' anni Quaranta; D&G ha pensato a giovani amazzoni sexy. Esplode di sensualità la donna firmata Dolce & Gabbana, che porta gonne strette di pizzo. Mentre incute un po' di soggezione la vamp con il reggiseno a cono, rosa cipria di Jean Paul Gaultier, che rese famoso Madonna nel Blonde Ambition Tour del 1990.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati