Mercoledì, 23 Agosto 2017

Palermo sotto a Cagliari nel primo tempo

I rosanero con Miccoli in panchina subiscono intorno alla mezz'ora il gol di Cossu. Due paratissime di Marchetti su Goian. Ma serve l'estro del numero 10 salentino
Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Il Palermo a Cagliari per continuare a inseguire il sogno Champions. Rossi lascia in panchina Miccoli e paga questa scelta, perché nei primi 45 minuti è mancato ai rosa l'estro del numero dieci. La prima frazione si conclude sull'1-0 per i padroni di casa, con rete di Cossu.
Parte bene però il Palermo ed è proprio l'uruguaiano Hernandez a mettere subito paura ai sardi, al 4' con una bella incursione stoppata dal portiere Marchetti con una uscita. I rossoblù invece sono timidi nelle prime battute e si fanno vedere per la prima volta al 10' con un tiro di Dessena dalla distanza neutralizzato da Sirigu.
La partita non è bellissima, il Cagliari non regala nulla e i rosa sembrano sentire troppo la pressione del traguardo da raggiungere. Al 25' Marchetti anticipa Cavani e raccoglie l'invitante cross di Balzaretti. Due  minuti dopo gli uomini di Rossi vanno vicinissimi al gol. E' ancora Balzaretti a innescare la fase offensiva, gran cross per Goian che di testa colpisce la traversa. Il Palermo sembra aver trovato le misure giuste per far male ai sardi, ma è solo un'illusione. A sbloccare il risultato è Cossu con un gran destro al volo, deviato da Migliaccio. Sirigu beffato.
Il Palermo subisce il colpo e non riesce più a farsi pericoloso dalle parti di Marchetti, pagando la scarsa vena di Pastore e degli attaccanti. Ed è ancora il difensore rumeno Goian a spaventare il Cagliari nel finale con un'altra capocciata sulla quale si supera Marchetti.
Miccoli è già pronto a entrare. E' la carta di Rossi per provare a cambiare le sorti della gara del Sant'Elia nel secondo tempo. Fra. S.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook