Mondello, nuovi no alle cabine da spiaggia

A dirlo è il presidente di Giovane Futuro Eduardo De Filippis: "Solo così potremo sperare di vedere scomparire quelle capanne che deturpano ogni estate il paesaggio"

PALERMO. "Dopo tanti anni di battaglie,petizioni e assemblee cittadine, si intravede uno spiraglio per rivedere la spiaggia di Mondello in estate senza cabine e recinzioni ". A dirlo è Eduardo De Filippis presidente di Giovane Futuro Palermo e promotore del comitato cittadino No cabine. Stando infatti sia alle date previste, che alle ultime indiscrezioni rilasciate dal ministero guidato da Carlo Giovanardi, nel 2011 scadrà il contratto secolare tra il comune di Palermo e la società italo - belga per la concessione del litorale. "Potremo sperare dunque - dice De Filipps - di vedere la nostra amata spiaggia senza quelle “orrende” capanne che deturpano ogni estate il paesaggio. Bisogna sottoporre all’amministrazione comunale un nuovo piano di riqualificazione dell’intera zona, che parta dalla spiaggia e termini alla progettazione di un porticciolo turistico. Bisogna sfruttare il più possibile l’incantevole paesaggio che Mondello offre per sviluppare l’economia turistica e commerciale del luogo.  La spiaggia- conclude De Filippis, che in passato ha raccolto piu di mille firme per la riqualificazione della spiaggia di Mondello- deve tornare ad essere un posto pubblico, senza se e senza ma"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati